se resta fermo muore

il software è come l'acqua

QUINDI

VISIONE

L'atto di vedere, analizzare qualcosa. Quadro di insieme.
La visione implica la capacità percettiva e la capacità di sintesi.

AZIONE

L'atto di agire, capacità di produrre risultati.
Moto, movimento, svolgimento di una trama, combattimento o manovra militare.

PROFETICA

che pre-vede, che vede oltre. La profezia è strettamente legata alla previsione, ma ne accentua anche la forza intuitiva, pre-logica.
Se è vero che la previsione è il prodotto dell'analisi, è altrettanto vero che chiama in causa soprattutto capacità e abilità che hanno una forza più grande delle formule e dei calcoli analitici.
Le previsioni, le profezie, sono attività tipicamente umane, che non possono essere surrogate dalla macchina, non possono esserle delegate.

La pre-visione implica innanzitutto una visione. E la visione è un approccio sistemico al dato. La capacità di generare una visione parte dal dato, lo elabora e poi lo concretizza in un sistema complesso che contiene dei presupposti forti: credenze, valori, esperienze, intelligenza e intuizione.

L'Oracolo fornisce un messaggio 'senza capirne il senso'. Ciò significa che la verità non sta nel messaggio oracolare. La vera manteia non sta nell'oracolo, ma nella possibiltà che il messaggio, il dato, offre a chi ha capacità profetica. Il dato, il messaggio oracolare, deve quindi essere sottoposto all'analisi (formule, incroci di dati, serie) e poi vagliato dall'occhio esperto, che ha la capacità di integrarlo con i segnali deboli, con il contesto umano, fatto di variabilità e di relazioni non deterministiche.
L'Oracolo è quindi uno strumento, e deve essere uno strumento che incarna una metodologia (l'analisi) per fornire alla persona Profetica la capacità di agire mettendo in gioco le proprie infinite possibilità.